> home  
  > programma  
  > comitato di redazione  
  > archivio  
  > links  
  > contattaci  

 

>> credits
> italiano > english > deutsch
 
 
 
 
   
 


17th december 2005
Marco Covi

Visum

with sound designer
Francesco Morosini

   

home / archivio / marco covi

 

    ARCHIVIO /
MARCO COVI
   


17 dicembre 2005

Visum

sound design a cura di
Francesco Morosini
 

video, es, vidi, visum, ere, 2 tr., 1) in senso fisico, vedere
visum, i, n. 1) cosa veduta, apparizione, visione, immagine

Il pretesto è piuttosto semplice e un tantino retorico: che cos’è propriamente un viso? O meglio, cosa caratterizza etimologicamente il termine viso, differenziandolo dal suo apparente omologo volto?
Il quesito, convenientemente traslato in ambito fotografico, si rivelerà innanzitutto un’indebita invasione di campo o, se si preferisce, un’impietosa profanazione di un genere, quello del ritratto, da parte dell’autore in questione. Questi, inevitabilmente poco avvezzo a registrare l’ineffabile trascendenza dell’anima, alla fotografia richiede piuttosto e più prosaicamente lo sforzo di restituire l’indifferente gravità di un manufatto.

 


Marco Covi
viene alla luce a Trieste una quarantina di anni fa. Pratica a lungo molti sport che prevedono l’uso di una palla, poi, improvvisamente, si dedica all’architettura: la studia, la scrive, l’allestisce, l’impagina e, soprattutto, la fotografa. Vanta diverse prestigiose collaborazioni; la più importante, quella con Valeria, gli è valsa per adesso tre figli. Diviso da sempre fra istanti irredimibili e grazia salvifica, ha finito con l’accomodarsi “sulla soglia dell’attimo” con l’esito tutto moderno di essere spaesato e fuori tempo massimo. SLGC.


 

 
 
++ faltwerksalon 20x30_salone gemma ++ via s. francesco d'assisi 52a ++ 34133 trieste, italy
email lab@faltwerksalon.it