> home  
> dove
  > programma  
  > comitato di redazione  
  > archivio  
  > links  
  > contattaci  

 

>> credits
> italiano > english > deutsch
 
 
 
 
   

 

 

 


ARCHIVIO / KOBILICE / LE CAVALLETTE

 

    ARCHIVIO 2010
   

 

Salone Gemma presenta
kobilice / le cavallette
Roman Zel

venerdì 12 febbraio 2010

ore 18.00

a cura di Vasja Nagy
via san francesco 52a
Trieste


Il curatore indipendente Vasja Nagy ha scelto il lavoro di Roman Zel, artista proveniente da Maribor (Slovenia), per il prossimo intervento al Salone Gemma di Trieste.

Roman Zel è un pittore che si è formato praticando e studiando le tecniche pittoriche classiche. Dopo un periodo espressivo caratterizzato da lavori su tela, si è poi dedicato al carboncino su carta. Sperimentando e studiando le soluzioni del passato, quelle ormai diventate pietre miliari della storia dell'arte, ma dedicandosi anche con estremo interesse alle esperienze contemporanee, ha sviluppato infine un approccio personale ed uno stile originale.

Di solito questa tecnica viene applicata per creare schizzi o disegni veloci e bozze di studio per le opere finali. Zel, invece, da sempre usa questo materiale fragile come se tenesse in mano qualcosa di simile all'argilla. Il suo disegno, guardato a distanza, appare spesso come un insieme di tracce casuali, ma avvicinandosi lo spettatore scopre la ricchezza della corposità sensuale delle forme. Non si tratta solamente dei soliti effetti che si creano sfumando il carboncino già applicato. L'artista piuttosto tira i gesti come se modellasse con le mani il materiale che sta prendento una forma tridimensionale.


Kobilice / Le cavallette, 2008, carboncino su carta, 140 x 300 cm


Al Salone Gemma sarà esposta una sola opera di dimensioni insolitamente grandi per questa tecnica, intitolata Kobilice /Le cavallette. Il titolo deriva dai gesti saltellanti, una sorta di danza, fatti dall'artista durante l'esecuzione dell'opera, che hanno prodotto e segnato tracce apparentemente fragili. Dentro ognuna di esse si scoprono, guardando da vicino, scene, paesaggi, figure e immagini fantastiche che ognuno può intrecciare per creare proprie storie, oppure ci si può lasciar trascinare dalle emozioni provocate da tali forme astratte.

Vasja Nagy

 

_______________________________________________________________

 

 
 
++ faltwerksalon 20x30_salone gemma ++ via s. francesco d'assisi 52a ++ 34133 trieste, italy
email lab@faltwerksalon.it